Articolo: Domenica 11 e 25 agosto: Falesie, migrazioni in corso

Domenica 11 e 25 agosto: Falesie, migrazioni in corso

In agosto le nidificazioni sono finite ma le Falesie possono riservare piacevoli sorprese: in questo periodo, infatti, molte specie già si dirigono verso i loro quartieri di svernamento a latitudini più basse, percorrendo centinaia o migliaia di chilometri in volo, dando avvio a quel intenso movimento migratorio che si protrarrà fino all’autunno inoltrato.

zigolo mucciatto   pu web

Zigolo muciatto (Emberiza cia) sulle Falesie di Duino. Foto di P.Utmar

In questo periodo compare qualche volta, proprio sulle Falesie, un raro falconide mediterraneo: il Falco della regina (Falco eleonorae), un rapace abilissimo nella caccia al volo, che deve il suo nome a una vera e propria “ambientalista” ante litteram, la regina Eleonora d’Arborea, che regnò sulla porzione occidentale della Sardegna nel XIV secolo e promulgò i primi provvedimenti di tutela di questo elegante rapace, vietandone la caccia e il prelievo dei nidiacei.

Le migrazioni riguardano anche le specie marine in senso stretto, e tra quelle osservabili dal sentiero Rilke può capitare di avvistare la tartaruga marina Caretta caretta, che d’estate è maggiormente presente nel nostro Golfo proprio per le migrazioni che compie verso l’Alto Adriatico nei mesi più caldi.

Non solo le specie, ma anche il paesaggio nel suo complesso sarà protagonista dell’uscita, a partire dalle strutture galleggianti per l’allevamento dei mitili (Mytilus galloprovincialis), che saranno spunto per parlare di economia e sviluppo, ma anche di biodiversità, visto il loro alto valore ambientale quali posatoi diurni o luoghi di sosta per il riposo notturno di diverse specie.

Le due uscite, condotte dagli esperti ornitologi Paolo Utmar e Davide Scridel, sono promosse dalla Riserva delle Falesie di Duino in collaborazione con l’AMP di Miramare.

La partecipazione è gratuita ma l’iscrizione obbligatoria per motivi organizzativi.

CONTATTI: +39 040 299166 – info.sistiana@promoturismo.fvg.it

NOTE: per godere appieno della escursione, è necessario venire minuti di binocolo!