Articolo: Domenica 27 ottobre: #splastichiamo la spiaggia di Miramare!

Domenica 27 ottobre: #splastichiamo la spiaggia di Miramare!

#SPLASTICHIAMOILMARE ha fatto il pieno di energia e ora è pronta a salpare: domenica prossima 27 ottobre, appuntamento a Miramare per il primo degli interventi lungo la costiera triestina, con pulizia della spiaggia protetta, approfondimenti per gli adulti e attività per i bambini! 

splas

Grazie agli oltre 4mila visitatori che si sono cimentati in accese sfide a pedali allo stand di EstEnergy e Gruppo Hera durante Barcolana 51 e grazie al meccanismo di donazione partecipata che ha trasformato la loro energia in 10.318 euro per il progetto #SPLASTICHIAMOILMARE, la campagna per la pulizia di alcuni tratti della costiera triestina ma soprattutto per la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei triestini in azioni concrete a tutela del mare, ora entra davvero nel vivo.

Domenica 27 ottobre il progetto vedrà il lancio ufficiale, con il primo dei 4 interventi di pulizia di spiagge e fondali che dall’autunno 2019 a giugno 2020 toccheranno alcuni dei tratti di litorale e degli stabilimenti balneari più cari ai triestini.

E proprio da Miramare, da suoi preziosi fondali e dalla spiaggia protetta antistante le Scuderie del Castello prenderà il via la campagna, con un doppio intervento di pulizia: uno a mare, coordinato dai subacquei della Riserva; e uno a riva, aperto alla partecipazione del pubblico.

rifiuti spiaggetta ok rid

A partire dalle ore 14, i partecipanti verranno accolti dallo staff WWF davanti alle Scuderie di Miramare e una volta “armati” di sacchi e guanti, verranno divisi in due gruppi: il primo verrà coinvolto nella pulizia di un tratto della spiaggia protetta, mentre il secondo, presso il moletto “Sticco”, offrirà supporto da terra ai subacquei impegnati ad asportare i rifiuti dai fondali, differenziandoli e conferendoli negli appositi contenitori.

Ma la pulizia non sarà solo un evento dimostrativo: l’intervento sulla spiaggia di Miramare sarà infatti uno degli eventi realizzati nell’ambito della campagna scientifica “ACT4LITTER Marine Litter Watch Month”, promossa dal Mio-Ecsde (la Federazione delle associazioni del Mediterraneo che operano per lo sviluppo sostenibile) nell’ambito di un progetto Interreg che ha coinvolto, oltre a Miramare, altre 20 Aree Marine Protette del Mediterraneo, con l’obiettivo di far luce sulla minaccia dei rifiuti marini nelle aree costiere e marine protette del mare nostrum.

Le attività di raccolta dei rifiuti saranno oggetto di alcune riprese video per un cortometraggio di produzione DRONE REPORTAGE di Fabio Pappalettera, che farà parte di un un progetto di sensibilizzazione ambientale a cui ha aderito anche il WWF AMP Miramare e patrocinato dalla ProLoco Friuli Venezia Giulia e Legambiente FVG.

Al termine della raccolta dei rifiuti spiaggiati, quindi, il pubblico verrò coinvolto anche nella loro pesatura e classificazione, con metodologie e parametri precisi che consentiranno di contribuire alla raccolta di dati scientifici, e grazie allo staff WWF potranno approfondire le proprie conoscenze sulla provenienza, classificazione e tempi di degradazione dei rifiuti, nonché sugli impatti delle plastiche e microplastiche sugli ecosistemi marini, oggetto anche di una visita guidata al BioMa, aperta a tutti i partecipanti.

Nel frattempo i bambini saranno coinvolti in giochi, favole animate e un laboratorio eco-creativo (età consigliata: 5-11 anni).

La partecipazione a tutte le attività è gratuita ma per ragioni organizzative è consigliata la prenotazione, chiamando lo 040 224147 int.3 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 o inviando una mail a info@riservamarinamiramare.it