Articolo: Intesa tra Ministeri: ora attendiamo l’accordo formale per la Riserva

Intesa tra Ministeri: ora attendiamo l’accordo formale per la Riserva

La notizia buona è che c’è finalmente un’intesa tra i due Ministeri dell’ambiente e dei Beni culturali per consentire al WWF, ente gestore dell’Area Marina Protetta di Miramare, di continuare la propria attività all’interno del Parco: a darla è stato l’assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti tramite un comunicato in cui spiega che l’accordo, proposto dal ministero dell’Ambiente, è stato accolto con soddisfazione da entrambi i dicasteri coinvolti.

La notizia meno buona è che i termini dell’accordo non sono stati ancora definiti e quindi non si conoscono le condizioni né i dettagli della permanenza del WWF all’interno del Parco e, soprattutto, nessuna comunicazione ufficiale è pervenuta all’ente gestore. Ad oggi, di fatto, l’unico atto ufficiale in mano al WWF è la lettera con cui il soprintendente Luca Carburlotto ha intimato alla Riserva di Miramare di lasciare libere entro il 31 dicembre le sedi del Castelletto e del Bagno ducale, atto che – in assenza di una comunicazione di proroga della concessione – di fatto rimane ancora valido.

Pur convinti e fiduciosi che, grazie all’intervento dei due Ministeri, la situazione si risolverà positivamente, riteniamo importante continuare a sostenere la petizione per giungere ad un atto formale e operativo nel più breve tempo possibile e mostrare. Quindi aderite ancora cliccando QUI!