Articolo: Un’aula in riva al mare: ambiente di marea

Un’aula in riva al mare: ambiente di marea

Parlare di marea nell’Alto Adriatico è approcciarsi ad un mondo affascinante dove a interagire sono la pressione atmosferica, i venti, i cicli lunari e le forze gravitazionali e centrifughe tra Sole, Luna e Terra: maree estreme come quelle dei mesi invernali possono “mangiarsi” larghi tratti di bagnasciuga oppure lasciare scoperte ampie zone solitamente habitat di organismi marini, che si trovano periodicamente all’asciutto.

promo marea2015 bianco

Con una buona bassa marea è possibile sbirciare dove solitamente lo sguardo non arriva, e scoprire gli adattamenti che molte specie mettono in atto per sopravvivere fino a quando il mare ritorna.
Anche le Bavose (tra cui la specie simbolo dell’Area Protetta) sono tra gli organismi che hanno sviluppato particolari strategie per resistere quando l’acqua scarseggia.
L’inverno (specialmente GENNAIO, FEBBRAIO e MARZO) riserva alcune ottime giornate di lavoro con maree particolarmente basse, adatte al modulo didattico “L’ambiente di marea”, ma anche “Mare e rifiuti”, di cui vi parleremo presto.
Il modulo sulla marea, adatto al II ciclo delle scuole primarie e alle secondarie di I e II grado, dura mezza giornata e prevede una parte al chiuso e una parte presso la Spiaggia delle ex Scuderie.

INFO, PRENOTAZIONI E PREZZI: 040 224147 int. 3 – info@riservamarinamiramare.it

Qui puoi scaricare gratuitamente la brochure dell’intera offerta didattica 

Qui puoi consultare la pagina dedicata alla didattica mare con moduli, informazioni e prezzi