Articolo: Sviluppo delle pesca e gestione ambientale: il Gac chiama le aree protette

Sviluppo delle pesca e gestione ambientale: il Gac chiama le aree protette

Ha partecipato anche l’Area Marina Protetta di Miramare all’incontro tra aree protette costiere del Friuli Venezia Giulia organizzato dal GAC FVG, il Gruppo Azione Costiera del Friuli Venezia Giulia nato nel 2012 come strumento operativo voluto dall’Unione Europea per garantire uno sviluppo equilibrato del settore della pesca nel rispetto delle risorse marine e ambientali.

 

L’incontro – promosso da Aries – Camera di Commercio di Trieste, capofila del Gac, e svoltosi lo scorso 11 febbraio – era volto a presentare ai gestori delle aree protette marine e costiere della regione alcune delle azioni ideate nell’ambito del Piano di Sviluppo Locale delle zone di pesca e attinenti alla gestione ambientale, alla promozione di turismo naturalistico ed educazione ambientale, nonché di iniziative per lo sviluppo dell’ecoturismo, ittiturismo e pescaturismo.

All’incontro hanno partecipato, oltre al WWF Area Marina Protetta di Miramare, rappresentanti degli enti gestori delle Riserve naturali regionali della Val Cavanata, delle Falesie di Duino, delle Foci dello Stella e delle Foci dell’Isonzo-Isola della Cona, che si daranno appuntamento nelle prossime settimane per avviare iniziative comuni.

Il GAC del Friuli Venezia Giulia abbraccia il territorio di Duino Aurisina e di Marano Lagunare (UD) ed è formato da soggetti pubblici e privati, quali Aries – Camera di Commercio di Trieste, Comune di Marano Lagunare, Comune di Duino Aurisina, Federpesca, Legacoop Fvg, UILA Fvg, Consorzio Promotrieste, Cooperativa Portomaran. Capofila del gruppo è Aries, che conta un’esperienza pluriennale nello sviluppo di progetti a favore del settore.
Le sue attività sono finanziate dal Programma Operativo del  FEP – Fondo Europeo per la Pesca 2007-2013 della Regione Friuli Venezia Giulia.